eng ita
YouTube
Instagram
header

REGOLAMENTO TORNEO

REGOLAMENTO 27^ TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE “CITTA’ DI ABANO TERME”
 
CATEGORIA GIOVANISSIMI “B”
 

ART. 1: ORGANIZZAZIONE
 
La Società: DUE MONTI ABANO ASD                                   Matricola FIGC: 74862
Sede: ABANO TERME (PD) - Via Santuario n.65                   C.A.P.: 35031
Telefono: 049-8666310 Fax: 049-8666310                          email: info@abanofootballtrophy.com
Dirigente Responsabile: Sig.  Pierpaolo Ceron     
 
indice ed organizza un torneo a carattere INTERNAZIONALE denominato 27° Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Abano Terme” in collaborazione con il Comune di Abano Terme e l’Associazione Onlus Genc che si disputerà nei giorni 23 – 27 maggio 2018 presso gli impianti sportivi:
Monteortone (cod.201), San Giuseppe (cod.201E), Torreglia (cod.282), Monterosso (cod.246), Ca Grande (cod.201C)
 
ART. 2: CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA'
 
Il torneo è riservato ai calciatori, regolarmente tesserati con la propria società e Federazione di appartenenza per la stagione in corso
 
GIOVANISSIMI “B”           dal 01.01.2004 al 31.12.2004; è possibile utilizzare calciatori nati nel 2005
 
ART. 3: PRESTITI
 
È consentito il ricorso prestiti per il numero massimo di 3 (tre) per Società, non intercambiabili e validi per l’intera durata del torneo, previa presentazione di regolare nulla osta rilasciato dalla Società di appartenenza che non può essere tra le partecipanti al torneo.
 
ART. 4: ELENCHI GIOCATORI
 
Le Società partecipanti dovranno presentare all'organizzazione del torneo, prima del suo inizio, l'elenco dei calciatori che intendono utilizzare nel corso del torneo, fino ad un massimo di n. 20 (venti).
Dopo l'avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi.
Nella distinta da presentare all'arbitro prima di ogni singola gara saranno indicati fino ad un massimo di
n. 18 (diciotto) GIOCATORI
 
ART. 5: SOSTITUZIONI
 
Sono consentite n. 7 (sette) sostituzioni indipendentemente dal ruolo in qualsiasi momento della gara.
 
ART. 6: SOCIETA' PARTECIPANTI
 
Al torneo prenderanno parte le sotto indicate N. 20 (venti) Società:
 
  Team Paese
1 KAWASAKI FRONTALE Giappone
2 FC GRONINGEN Olanda
3 CLUB BRUGGE KV Belgio
4 KP LEGIA WARSZAWA Polonia
5 LASK Austria
6 FC PORTO Portogallo
7 AC SPARTA PRAHA Rep. Ceca
8 FC KRASNODAR Russia
9 FC NORDSJAELLAND Danimarca
10 FC SCHALKE 04 Germania
11 FC DYNAMO KYIV Ucraina
12 CHELSEA FC Inghilterra
13 TORINO FC Italia
14 GENOA CFC Italia
15 BOLOGNA FC Italia
16 AC CHIEVO VERONA Italia
17 UDINESE CALCIO Italia
18 ACF FIORENTINA Italia
19 SSC NAPOLI Italia
20 S.P.A.L. 2013 Italia
 






















ART.7: FORMULA DEL TORNEO
 
Il torneo si svolgerà con la seguente formula e modalità di qualificazione:
PRIMA FASE: le 20 (venti) squadre partecipanti saranno suddivise in n. 4 (quattro) gironi (A-B-C-D) da 5 (cinque) squadre ciascuno. Disputeranno il girone all’italiana con la disputa di n. 4 (quattro) gare per ogni squadra.
SECONDA FASE: le prime squadre classificate di ogni girone si affronteranno per le gare di semifinale con i seguenti accoppiamenti: 1^gir.A - 1^gir.B  e  1^gir.C - 1^gir.D.  In base ai risultati conseguiti disputeranno le finali 1-2^ posto e 3-4^ posto.
Le altre 16 (sedici) squadre classificate al 2^,3^, 4^ e 5^ posto di ogni girone si affronteranno in una gara di finale con i seguenti accoppiamenti:
Finali 5-8^                          2^gir.A - 2^gir.B                                               2^gir.C - 2^gir.D
Finali 9-12^                        3^gir.A - 3^gir.B                                               3^gir.C - 3^gir.D
Finali 13-16^                     4^gir.A - 4^gir.B                                               4^gir.C - 4^gir.D
Finali 17-20^                     5^gir.A – 5^gir.B                                              5^gir.C – 5^gir.D
                              
ART. 8: CLASSIFICHE
 
Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:
- 3 (tre) punti per la vittoria; 1 (un) punto per il pareggio; 0 (zero) punti in caso di sconfitta.
In caso di parità di punteggio tra due o più squadre, valgono i criteri in ordine elencati:
1 - Esito degli incontri diretti.
 
2 - Differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti.
3 - Differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone.
4 - Maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone.
5 - Sorteggio.
 
ART. 9: TEMPI DI GARA
 
Le gare si svolgeranno in 2 (due) tempi della durata di 30 (trenta) minuti ciascuno.
Le partite si giocano 11 (undici) >11 (undici) su campi di dimensioni regolamentari con porte regolamentari e utilizzo di palloni n° 5 (cinque).
 
ART. 10: CALCI DI RIGORE
 
In caso di parità al termine delle gare dei tempi regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 14 (quattordici) delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali.
Solamente per le gare di finale e gare di semifinale.
 
ART. 11: TEMPI SUPPLEMENTARI:
 
In caso di parità al termine dei tempi regolamentari è prevista solo per la Finale l° e 2° posto la disputa di 2 (due) tempi supplementari di 10’ (dieci) minuti ciascuno; persistendo parità al termine dei due tempi supplementari, per stabilire la vincente si procederà all’esecuzione dei calci di rigore come all’art. 10 (dieci).
 
ART. 12: ARBITRI
 
Le gare saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A.
 
ART. 13: COMITATO DEL TORNEO
 
Sarà predisposto un comitato di Torneo che, sarà responsabile per qualunque disputa, protesta, reclamo o circostanza non prevista.
Il Comitato sarà composto dalle seguenti persone:
 
Nome Cognome Società di appartenenza Funzione
Francesco Pozza Comune di Abano Terme Assessore allo Sport
Gianni Meggiolaro Associazione Onlus Genc Presidente e Dirigente F.G.I.C.
Gianpaolo Zulian Comune di Abano Terme Responsabile Settore Sport
Pierpaolo Ceron Due Monti Abano ASD Dirigente Responsabile
Guido Taglia F.I.N. / C.O.N.I. Membro
Giulia Bertan Associazione Onlus Genc Segreteria Organizzativa
 
Il Comitato non accetterà proteste o reclami sulle decisioni prese dagli arbitri.
Il Comitato provvederà a segnalare alla propria Federazione Nazionale o Internazionale preposta ad adottare i provvedimenti ritenuti opportuni, ogni giocatore ed ogni membro delle Delegazioni partecipanti ritenuti colpevoli di condotta antisportiva durante il Torneo.
 
 
ART. 14: DISCIPLINA DEL TORNEO
 
La disciplina del torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della Delegazione Periferica di competenza.
 
ART.15: AUTOMATISMO DELLE SANZIONI
 
È previsto l’automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità:
il giocatore espulso durante una gara non potrà partecipare alla gara successiva salvo maggiori sanzioni inflitte da giudice sportivo. Il giocatore che nel corso del torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara su declaratoria del giudice sportivo.
 
ART. 16: RECLAMI
 
Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 30 (trenta) minuti dalla fine della gara accompagnati dalla tassa di euro 52,00 (cinquantadue).
Copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini dei 30 (trenta) minuti.
 
ART. 17: ASSICURAZIONE
 
È responsabilità di ogni Società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L’organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.
 
ART. 18: I.F.A.B.
 
Le partite si giocano secondo le regole della International Football Associazione Board (IFAB)
edizione corrente.
 
ART. 19: NORME GENERALI
 
Per quanto non previsto dal presente Regolamento, valgono le disposizioni dei Regolamenti Federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n° 1 (uno) del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.